ilnumero giudice MM900254494 
 Il Numero  Diritti del paziente  News

Farmaci

 

 

Trattamenti farmacologici, assistenza domiciliare, riabilitazione, sostegno psicologico, accertamento dell’invalidità... La variabilità regionale che penalizza i malati oncologici nel rapporto della Favo presentato nel corso della manifestazione.

La Giornata Nazionale del Malato Oncologico, che quest'anno, a causa delle incombenti scadenze elettorali, è stata anticipata ai giorni 1-3 maggio, verrà celebrata a Taranto, con il sostegno del Ministero del Lavoro, della Salute e della Politiche Sociali e la partecipazione dell'Inps. L'ente previdenziale ha assicurato non soltanto il patrocinio all’evento, ma anche un ruolo attivo dei suoi dirigenti, che illustreranno iniziative congiunte anche di carattere legislativo a sostegno dei malati di cancro. Tra gli sponsor vi è poi Mediaset, che ha rinnovato l’impegno a sostenere le manifestazioni della Giornata attraverso la realizzazione di uno spot e la messa a disposizione di spazi pubblicitari e di copertura mediatica in concomitanza con le iniziative; testimonial sarà come di consueto Cristina Parodi, conduttrice del TG5. Il programma della manifestazione, ancora in via di definizione, prevede la presentazione di un rapporto-indagine sulle “Inaccettabili difformità assistenziali che penalizzano i malati oncologici”, uno studio realizzato dalla FAVO in collaborazione con il Censis e con le società scientifiche Aiom e Airo oltre che con l’Inps. Come è noto almeno in parte, e come è - purtroppo - esperienza comune, le disparità di accesso nelle varie regioni riguardano i trattamenti farmacologici, l'assistenza domiciliare, la riabilitazione, il sostegno psicologico e i tempi per l’accertamento dell’invalidità e di handicap per i malati oncologici, in applicazione alla legge 80/2006. Sabato 2 maggio è in programma la presentazione dei modelli di eccellenza per la qualità della vita dei malati nelle oncologie mediche italiane. Il 3 maggio ci si sposterà invece sul lungomare di Taranto, ove sono previsti interventi delle autorità, incontri e dibattiti su temi di interesse del malato, gli stand delle associazioni di volontariato oncologico e la consegna del “cedro d’oro” a personalità che si sianodistinte per meriti in ambito oncologico. Come nelle scorse edizioni, le associazioni potranno disporre di appositi stand per illustrare le attività svolte e il materiale informativo disponibile. Infine, come già avvenuto gli anni scorsi, sarà attivato un sms solidale; nel 2008 sono stati raccolti in questo modo oltre 36.000 euro, grazie ai quali è stato possibile sostenere alcuni progetti (consultabili sul sito www.favo.it): Quest'anno si è deciso che i fondi raccolti siano devoluti ad un solo progetto di interesse nazionale volto alla realizzazione di attività concrete al servizio dei malati e dei familiari.

 

Categoria: Pazienti